Un palcoscenico speciale per il Primo Concerto del Gusto 2019 di FVG Via dei Sapori, aspettando il 25° Friuli DOC.

In un caldo mercoledì sera d’inizio estate si è svolta la prima eccellente cena itinerante, realizzata con gran maestria e sapienza dai cuochi del consorzio di FVG Via dei Sapori, che raccoglie e valorizza i prodotti e le eccellenze agroalimentari del territorio friulano in chiave creativa.

Il tema di quest’occasione, a parer nostro indimenticabile, è stato l’anniversario della 25^ edizione del Friuli DOC, manifestazione udinese che si basa proprio sul dare spazio e interpretazione al territorio in cui viviamo, ricco di prodotti enogastronomici dalla montagna, al mare, passando attraverso la zona collinare.

Una ricchezza di prodotti che poche regioni italiane possono vantare e che sicuramente vanno valorizzati sempre più. Mai fu più azzeccata la collaborazione fra FVG Via dei Sapori e Friuli DOC perché si basa proprio sugli stessi valori. Per la prima volta in assoluto un “Concerto del Gusto” si è svolto a Udine. La location della serata, che ha fatto da protagonista a quest’evento così importante, è stato il luogo simbolo della Città di Udine, il suo Castello.

Gli ospiti presenti alla serata hanno potuto degustare le eccellenze enogastronomiche in un contesto quasi fiabesco: tutti i solisti del Gusto disposti a semicerchio, lungo i bordi del gran Piazzale antistante l’antico maniero. A fare da sfondo a questa cornice c’è l’Arcangelo Gabriele, posto sul campanile della chiesa di Santa Maria di Castello, con la sua antica funzione di indicare la direzione del vento.

Sono stati 20 gli showcooking di altrettanti chef che davanti al pubblico hanno cucinato in diretta i migliori piatti ispirati ai prodotti regionali tradizionali del Friuli-Venezia Giulia, talvolta rivedendoli e reinterpretandoli con la propria sensibilità e creatività. Abbinati ad ogni ristorante 22 fra vignaioli e distillatori hanno presentato la punta di diamante della loro produzione. Ad incorniciare il tutto 16 artigiani del gusto, che ci hanno deliziato con le loro specialità.

La serata è iniziata con la salita al colle del castello, che ha sicuramente permesso di far incrementare nel pubblico un maggiore appetito. Arrivati in cima si staglia Udine in tutta la sua bellezza: il sole è sulla via del tramonto e il cielo comincia a tingersi di sfumature che richiamano le nuance dei vini rossi corposi friulani. La serata ufficialmente si apre con i discorsi introduttivi delle autorità presenti.

Le degustazioni si aprono assaporando prima di tutto le varie proposte degli artigiani del gusto. Fra tutti la nostra menzione va sicuramente al prosciutto cotto Levante di Dentesano, sintesi dell’esperienza artigianale di quest’azienda friulana, radicata nel nostro territorio, che proprio in quest’occasione festeggia un anno dalla nascita di “Levante”. Noi scegliamo di accompagnarlo con la Ribolla Gialla spumante brut millesimato, vendemmia del 2014, di Collavini, che con le sue note freschissime di pesca noce, di fichi bianchi, di mela verde riesce bene ad esaltare i profumi intensi ma delicati e il sapore leggero del prosciutto cotto.

Il nostro percorso alla ricerca dei sapori ci ha portati a menzionare quelle che secondo noi sono state vere e proprie opere d’arte che hanno saputo stupire e affascinare tutti i nostri sensi.

Il manzo, il Montasio, il Tartufo nero e l’uovo “visti” Da Nando di Mortegliano (Ud), che abbiamo abbinato a un Refosco dal p.r. 2016/DOC Friuli-Colli Orientali di Ronco delle Betulle, ricco di acidità e leggermente erbaceo.

La Taverna di Colloredo di Montalbano (Ud) con il suo Ceviche di Polpo e agrumi con ketchup di peperone, abbinato al Sauvignon Collio di Villa Parens, con il suo profumo intenso e aromatico, persistente, dal gusto delicato, sapido e deciso.

Ultima esperienza del gusto che mettiamo sul podio delle grandi emozioni, sono stati i Canederli ai formaggi di malga con porro croccante di Mondschein di Sappada (Ud), che abbiamo abbinato alla Vitovska del Carso di Zidarich, che ben si sposa con i formaggi di malga, per il suo sapore naturale e continuo, con note di frutta cotta e salsedine e la sua chiusura sapida, ma rinfrescante.

Una degna chiusura tra i dolci è stata sicuramente la Gubana artigianale abbinata all’Elisir di Noce San Zuan de “L’antica Ricetta” di Cormons (Go), assolutamente da provare!

Difficile fare ulteriori preferenze, in quanto tutte le proposte sono state di grande raffinatezza e tutte hanno confermato di rappresentare al meglio le eccellenze del gusto della nostra Regione.

Se questo reportage vi ha incuriosito, vi aspettiamo ai prossimi appuntamenti con i “Concerti del Gusto” di FVG Via dei Sapori in programma il 3 luglio al Castello di Spessa a Capriva del Friuli (Go) e il 30/31 luglio sulla Diga di Grado (Go).

Per informazioni: Friuli-Venezia Giulia Via dei Sapori

Tel 0432 538752 – info@friuliviadeisapori.it – www.friuliviadeisapori.it

I Ristoranti presenti: Ai Fiori di Trieste, Al Gallo di Pordenone, Al Grop di Tavagnacco, Al Paradisodi Paradiso, Al Ponte di Gradisca d’Isonzo, All’Androna di Grado, Campiello di S. Giovanni al Natisone, Carniadi Venzone, Costantini di Tarcento, Da Nando di Mortegliano, Da Toni di Gradiscutta, Ilija Tarvisio, La Primuladi S. Quirino, La Subida di Cormòns, La Tavernadi Colloredo di M.Albano,  La Torre di Spilimbergo, Lokanda Devetak di San Michele del Carso, Mondschein di Sappada, Sale e Pepe di Stregna, Vitello d’Oro di Udine.

Al percorso gastronomico di Friuli-Venezia Giulia Via dei Sapori si affiancano anche vignaioli e distillerie, eccellenze nel settore agroalimentare artigiani del gusto: insieme, il gruppo è il portabandiera di quanto di meglio offre a tavola il Friuli Venezia Giulia.

I vignaioli e i distillatori eccellenti: Bastianich, Castello di Spessa, Dario Coos, Di Lenardo, Edi Keber, Ermacora, Eugenio Collavini, Forchir, Gradis’ciutta, Jermann, La Viarte, Livio Felluga, Livon, Marco Felluga, Petrussa, Ronco delle Betulle, Sirch, Venica&Venica, Villa Parens, Vistorta, Zidarich, Nonino Distillatori in Friuli dal 1897.

 Gli artigiani del gusto: l’Aceto di Sirk; le confetture e i salumi dell’azienda agricola Devetak Sara; i salumi d’oca e i prodotti di Jolanda de Colò di Palmanova; il prosciutto al cartoccio di Dentesano; il prosciutto crudo di San Daniele di DOKD all’Ava; le golosità a base di trota di FriulTrota di San Daniele; i formaggi e i prodotti della Latteria di Cividale; i tartufi di Muzzana Amatori Tartufi; i pani del Forno di Rizzo di Tarcento; i dolci della Pasticceria Simeoni di Udine; la Gelateria Scian di Cordenonsil panettone di Maria Vittoria di Dall’Ava Bakery; la gubana de L’Antica ricetta di Cormòns; le farine e il baccalà del Mulino Zoratto di Codroipo; il caffè di Oro Caffè di Udine. Le realtà ad essi collegate: Lis Lavanderia per tovaglie di qualità; Globus noleggio attrezzature per catering.

Con la collaborazione di: Camera di Commercio di Udine e PromoTurismo FVG.

 


Fvg castello di udine Soul Food

Seguiteci sui canali social. Vi aspettiamo al prossimo evento segnalato da Soul Food!

 


#soulfoodcpr #soulfoodsoulmusic
#fraeluk #mangiacheticambia #ingredientisani
#stiledivitamediterraneo #piramidealimentaremediterranea
#solocosebuone #senzasensidicolpa #solocosebelle
#ilbellodelbuono #culturadelbuono #dietamediterranea #eccellenzefvg

Foto Credit © SoulFood CpR – Francesca e Luca "Ronka" Roncadin –